Magnolia susan

Irrigazione della magnolia susan

La magnolia susan è una tra le piante che maggiormente è possibile ammirare nei grandi giardini. È una pianta di tipo arbustivo che appartiene alla famiglia delle Magnoliacee. Le sue origini sono lontane, infatti proviene dal Nord e dal Centro America, dall'Asia e dall'Himalaya. Quando ci si trova di fronte ad un giardino ricco di magnolie susan significa che la primavera sta arrivando e i profumi intensi che si sentono, insieme ai colori vivaci che esplodono, sono uno spettacolo decisamente suggestivo ed incantevole da poter ammirare. La magnolia susan non ha la necessità di ricevere cure continue ed attente, l'unica cosa importante è che sia innaffiata abbondantemente almeno nei primi anni di vita, infatti quando poi la pianta è diventata adulta e si è radicata per bene, il fabbisogno di acqua diminuisce notevolmente.
Magnolia susan

Lavanda Piantine Lavanda in Vaso 7x7 cm - 10 Piantine Lavanda in Vasetto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Come coltivare la magnolia susan

Caratteristiche magnolia Dedicarsi alla coltivazione della magnolia susan non richiede particolari competenze o cure. Questa pianta ha radici molto delicate soprattutto nei primi anni di vita e quindi il coltivatore deve stare attento al terreno, che non deve assolutamente apparire argilloso, altrimenti può determinare il deterioramento dell'apparato radicale. La magnolia susan è una pianta abbastanza semplice da coltivare e può essere adatta sia ai giardini che ai vasi, ovviamente la procedura da seguire è leggermente diversa. Per la coltivazione nei grandi giardini la cosa fondamentale è scegliere una zona riparata in modo da prevenire i danni dei grandi periodi di gelo. Per la coltivazione in vaso invece è sufficiente sceglierne uno di almeno 50 centimetri, e riempirlo con un tipo di terriccio universale contenente torba e stallatico, l'importante è avere la certezza di posizionare sul fondo del vaso delle sostanze drenanti.

  • Potatura magnolia La magnolia è una pianta di grande fascino, in grado di divenire la coltivazione che predomina il giardino offrendo ombra con la sua ampia chioma e un intenso profumo grazie ai suoi fiori, che con il ...
  • magnolia a foglie caduche Esistono due grandi tipi di magnolie: quelle a foglie caduche e quelle a fogliame persistente. Le prime fioriscono a primavera, poco prima dell’apparire delle nuove foglie; le seconde formano delle gr...
  • foglie di magnolia grandiflora La magnolia grandiflora appartiene alla famiglia delle magnoliaceae ed è originaria dell'America settentrionale. Essa si caratterizza per le sue elevate dimensioni, che possono arrivare ai 25 metri di...
  • I caratteristici fiori color porpora della magnolia liliflora nigra Il nome scientifico di questa pianta è magnolia x soulangeana: quella x tra i due termini indica che si tratta di un ibrido tra due diverse specie di origini cinesi, la magnolia denudata e la magnolia...

50 particelle rare semi di lavanda rosa e bianco belle semi di fiori esterni piante bonsai porta per piantare giardino di casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,05€


Come prendersi cura della magnolia

Pianta magnolia Quando ci si dedica alla coltivazione della magnolia susan bisogna fare attenzione al substrato che si utilizza in quanto questa pianta necessita di un tipo di terreno acido, che assorba bene l'umidità e che sia soffice. La buca per impiantare la pianta deve essere abbastanza larga e profonda in modo tale da poter favorire uno sviluppo soddisfacente delle radici che possono attecchire in maniera decisa. È consigliabile inserire sul fondo della buca scavata del terriccio stallatico da coprire poi con uno strato di terra. Per quanto riguarda la concimazione, la magnolia susan deve essere fertilizzata in maniera abbondante utilizzando stallatico maturo o concime granulare; il concime va mescolato al terreno di piantumazione. Successivamente le concimazioni possono essere effettuate con cadenza annuale alla fine della stagione invernale.


Magnolia susan: Malattie e parassiti

Fiori magnolia I principali problemi che possono colpire la magnolia susan sono la muffa grigia e alcuni parassiti che ne causano il deterioramento. La muffa grigia è una delle malattie più temute dalle piante in quanto è ubiquitaria e poco selettiva, si manifesta con un rammollimento dei piccioli che sostengono i fiori e le foglie che poi cadono. È facile da individuare perché nelle zone dove si sviluppa si crea una peluria biancastra. Invece il parassita che maggiormente attacca la magnolia susan è la metcalfa ossia un insetto che nei periodi caldi attacca gli steli delle piante e poi le foglie. Infine ci sono delle malattie fungine come le fumaggini che invece sono abbastanza evidenti in quanto trasformano ciò che contaminano di un colore simile al grigio fumo prodotto dai camini, ed è causata dai funghi saprofiti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO