Skimmia

Quanto e quando irrigare

Uno degli aspetti più importanti da tenere in considerazione quando si coltivano le piante del genere Skimmia, è l'irrigazione. Infatti, questi vegetali risentono molto facilmente della siccità e non riescono a sopportare lunghi periodi in carenza d'acqua. Le annaffiature devono essere regolari e frequenti durante la primavera e l'estate, soprattutto se vivono in zone mediterranee dal clima caldo e afoso. L'apporto idrico deve essere garantito, evitando possibili e pericolosi ristagni idrici che porterebbero al rapido deperimento dell'apparato radicale con conseguente appassimento. Inoltre, è consigliabile l'utilizzo di acqua demineralizzata, in quanto la presenza di calcare causerebbe sicuramente l'insorgere di patologie. Per evitare queste problematiche è utile raccogliere e utilizzare dell'acqua piovana.
Fogli fiori Skimmia

PIANTA DI CORBEZZOLO, ARBUTUS UNEDO, FRUTTI CORBEZZOLI, PIANTE, FRUTTA V.18

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,48€


Come prendersi cura delle piante

Fiori piante Skimmia Le diverse specie di Skimmia, oltre a qualche piccola attenzione, non richiedono eccessive cure per crescere in maniera forte e rigogliosa. Lo sviluppo di queste piante è lento ma regolare, il momento ideale per la messa a dimora è in primavera oppure con l'arrivo della stagione autunnale. Richiedono un terriccio non calcareo, ben aerato, fertile e di medio impasto. L'ideale è scegliere una miscela composta da torba, aghi di pino, terra di brughiera e perlite, in maniera tale da offrire il contesto più adatto per questo genere di piante acidofile. Inoltre, è da curare il drenaggio idrico, un aspetto rilevante e indispensabile per una coltivazione ottimale. Il procedimento del rinvaso si rende necessario quando il contenitore risulta essere troppo piccolo per contenere interamente l'apparato radicale.

  • piante giardino Le piante da giardino comprendono tutte quelle specie vegetali e floreali che possono avere una particolare funzione decorativa per il nostro giardino. La scelta di queste piante va fatta in base alle...
  • la lantana camara La lantana camara viene anche definita la pianta dell'aurora, in alcune regioni viene anche chiamata falso geranio o salvia di montagna. La lantana camara appartiene alla famiglia delle Verbenacee e n...
  • Pianta lauroceraso Il lauroceraso ha necessità, durante il primo anno di sviluppo, di annaffiature costanti e regolari, ogni quindici giorni circa in primavera e in estate; è fondamentale che il terreno sia mantenuto um...
  • Fiore portulaca La portulaca, originaria del Sudamerica, è una bella piantina succulenta coltivata soprattutto per le sue splendide fioriture estive, che vanno da giugno a inizio-metà settembre a seconda del clima. I...

2 PIANTE DI BUDDLEJA DAVIDII PINK DELIGHT, ALTEZZA 40/60 CM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Quando e come concimare le piante

Bacche rosse Skimmia Il genere di questi vegetali si caratterizza per essere resistente e non richiede particolari cure, per quanto riguarda la concimazione. Ad ogni modo è consigliabile nutrire le Skimmia per garantire un'abbondante fioritura primaverile. Il fertilizzante più indicato è quello per piante acidofile ed è possibile trovarlo presso i rivenditori autorizzati. In alternativa, si possono utilizzare i solfati oppure l'urea, assicurando l'apporto nutritivo necessario. Le somministrazioni hanno inizio nel mese di marzo e vanno diluite nell'acqua destinata alle irrigazioni. Il procedimento viene ripetuto all'incirca ogni quindici giorni. Inoltre, è consigliabile diminuire le concimazioni durante i mesi estivi più caldi, luglio e agosto, mentre vanno gradualmente sospese con l'arrivo della stagione autunnale e dell'inverno.


Skimmia: Esposizione, malattie e possibili rimedi

Germoglio pianta L'esposizione delle piante di Skimmia dipende molto dai contesti ambientali in cui vengono coltivate. Nelle regioni settentrionali è opportuno posizionarle in luoghi ben soleggiati mentre nei territori meridionali è consigliabile optare per delle zone a mezz'ombra. Infatti, un'esposizione troppo diretta potrebbe bruciare il fogliame. Se le foglie e i rami si riempiono di muffa bianca, si è davanti a un attacco fungino detto oidio o più comunemente mal bianco. In questi casi è opportuno agire molto tempestivamente, impiegando prodotti a base di zolfo e rame. Inoltre, la Skimmia può essere soggetta ad attacchi da parte di parassiti come la cocciniglia, il ragnetto rosso e gli afidi. In ognuno di questi casi è possibile intervenire con del sapone neutro oppure con opportuni insetticidi specifici.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO